Il SERVIZIO CIVILE in VENETO con AMESCI

Bando Regionale 2020


Crea il futuro con le tue mani!


CHE COS'È IL SERVIZIO CIVILE?

Il Servizio Civile è la scelta volontaria che fanno i giovani che vogliono intraprendere un'esperienza di dodici mesi di cittadinanza attiva. Infatti per Servizio Civile si intende il servizio di difesa non armata del paese e nasce proprio come alternativa al servizio militare. Nel 2001, dopo la sospensione della leva militare obbligatoria, viene istituito il Servizio Civile Nazionale, che diventa Universale nel 2017.

Oltre al Servizio Civile Universale c'è la possibilità per i giovani di partecipare al Servizio Civile Regionale, che nel Veneto è stato istituito nel 2005 con la legge regionale n. 18. All'art. 1 si legge:

"La Regione del Veneto promuove e sostiene il Servizio Civile quale esperienza di cittadinanza attiva per la formazione di donne e uomini più consapevoli, partecipi, responsabili, solidali e non violenti e quale investimento della comunità veneta sulle giovani generazioni.

Il Servizio Civile Regionale viene visto quindi come un investimento, ma è anche un'opportunità per chi decide di fare questa scelta. I futuri volontari possono infatti individuare un progetto, che avrà luogo in un determinato Ente del territorio veneto, per svolgere attività negli ambiti dell'assistenza sociale, della valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale, dell'educazione, dell’economia solidale e di protezione civile. Questo implica un percorso di crescita non solo personale, ma anche professionale.

I PROGETTI AMESCI IN VENETO

Amesci è ente titolare di 4 progetti di Servizio Civile Regionale, che si sviluppano nei settori della Protezione Civile, dell’Assistenza, dell’Educazione e della Valorizzazione del patrimonio.

Dall’11 gennaio 2021 sono stati avviati 45 giovani donne e uomini presso 31 enti di accoglienza, dislocati sulle province di Padova, Rovigo, Vicenza e Verona.
Per 12 mesi presteranno servizio come volontari di Servizio Civile Regionale, dedicando 24 ore alla settimana in attività di supporto presso le numerose sedi di progetto: Enti locali, Musei, Biblioteche, Ludoteche, Scuole, Istituti e Fondazioni.

45 volontari in campo per contribuire a creare un futuro migliore per il proprio territorio!

EDU-CARE. La cultura mi sta a cuore

Inclusione è Partecipazione

Saltare i fossi per lungo

Bene Comune, Bene di Tutti

SERVIZIO CIVILE E AGENDA 2030

L’Agenda 2030 è un programma d’azione che riguarda le persone e il nostro pianeta, sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. In essa sono contenuti i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals, SDGs - e ben 169 traguardi, che dovranno guidare il mondo sulla strada da percorrere nell’arco dei prossimi 15 anni: i Paesi firmatari, infatti, si sono impegnati a raggiungerli entro il 2030.

I 17 Obiettivi rappresentano questioni comuni e importanti per lo sviluppo: la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame e il contrasto al cambiamento climatico, per citarne solo alcuni. Con il termine "comuni" si vuole intendere che essi riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno ne è escluso, né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità.

Servizio Civile Regionale e Agenda 2030

A partire da queste premesse, quindi, anche i progetti di Servizio Civile Regionale di Amesci hanno lo scopo di raggiungere alcuni degli Obiettivi previsti dall'Agenda 2030, anche nella logica di poter attivare concretamente le giovani generazioni nelle attività di sviluppo dei territori.

Per scoprire quali obiettivi raggiungeremo insieme, entra in ogni singolo progetto!